Portale UFFICIALE CINEMA 4D Italia         

MENU

SubMenu & Filters

Corsi Maxon Cinema 4D R20
Bologna Aprile 2019
con Trainer Certificato

Realtŕ Cadente

Art. 10 Pubblicato il 2011/06/15 da

Jan Schönwiesner ha creato un video musicale che rappresenta una serie di incubi come discussione della tesi di laurea.

La musica e le immagini, comprese quelle animate, parlano da sè. La combinazione di esse dà un risoltato ancora migliore che non la semplice somma dei componenti: si è ottenuto infatti un video originale, il cui framework può essere utilizzato come base per ottenere eccellenti risultati 3D con CINEMA 4D!

La maggior parte degli incubi non sono riconosciuti come tali e raramente siamo inseguiti da creature raccapriccianti. Spesso, i nostri incubi non sono altro che un riflesso della nostra vita quotidiani. Una routine monotona, insoddisfancente, prevedibile e ripetitiva può rivelarsi il peggiore dei nostri incubi.

Quando Jan Schönwiesner ha iniziato ad appassionarsi al campo dei video musicali era uno studente universitario. Senza un dialogo, il filmato è stato progettato per far capire come la standarizzazione della vita quotidiana influenzi l'identità umana e la sua definizione. Di conseguenza, gli spettatori del film di Schönwiesner ritrovano se stessi in questo mondo standarizzato che culmina con l'onniprenza di alti palazzi. il protagonista del film di Schönwiesner inizia la sua giornata sempre nela stessa camera, con una sveglia che suona sempre alla stessa ora per dare inizio alla giornata. Il protagonista, Joe Public, passa le sue giornate immergendosi in questo mondo totalmente noioso. Infine, entra in un nuovo corpo ed assume una diversa identità. Tuttavia, presto gli diventa chiaro che non si può fuggire dalla routine quotidiana, anche se ora è una persona diversa e la realtà di Joe Public inizia a dissolversi.

Jan ha dato al filmato un look stilizzato, come si può notare dall'editing, dalla grafica e dai colori. in particolare, la creazione della rottura graduale del mondo è stata una vera sfida perSchönwiesner, che aveva pensato di dare ai palazzi una vita propria. i singoli elementi sono stati sparati fuori come dei cassetti per poi tornre alla loro posizione originale. Queste scene sono state combinate con riprese dal vivo e occupano circa 60 secondi del filmato, prima apparendo saltuarimente per diventare poi onnipresentati e rappresentare la rottura completa del mondo del protagonista. Anche se la produzione è stata fatta come un one-man-show, Jan è stato in grado di rientrare nelle sadenze, soprattutto grazie al lavoro di CINEMA 4D: “l'animazione del grattacielo si poteva fare anche utilizzando keyframe, ma ciò avrebbe richiesto molto tempo – tempo che ho potuto risparmiare grazie a MoGraph di CINEMA 4D!” Lo sforzo è stato ripagato. Il breve filmato di Jan ha ricevuto mezza dozzina di premi in vari festival, incluso il premio per gli effetti speciali, vinto grazie a CINEMA 4D

VIDEO
LINK

Advertising

Condividi / Seleziona lingua
You can translate the content of this page by selecting a language in the select box.
Commenta
Copyright 2018 Matteo Sacco
Partita IVA 01973081209
Bologna,Italy

MAXON e CINEMA 4D appartengono a
MAXON Computer GmbH, MAXON Computer Inc.,
MAXON Computer Ltd., MAXON Computer Canada Inc.