Portale UFFICIALE CINEMA 4D Italia         

MENU

SubMenu & Filters

Corsi Maxon Cinema 4D R20
Bologna Aprile 2019
con Trainer Certificato

Fukushima e Cinema 4D

Art. 13 Pubblicato il 2011/08/02 da

Dal momento che qualsiasi movimento può essere aggiunto a qualsiasi tipo di immagine, le immagini sono state trasformate in infografiche animate, grazie alle quali anche il processo più complicato viene reso comprensibile – e CINEMA 4D è uno strumento eccellente per la creazione di queste grafiche.

Anche se si potrebbe pensare diversamente, il mondo non sta girando più velocemente – ma la velocità con cui veniamo a conoscenza di notizie ed eventi è aumentato drammaticamente. Dopo aver visto qualcosa, il nostro cervello separa i vari elementi della scena. Quello che rimane è una sana porzione di informazioni che devono essere essere capite, classificate e, se necessario, conservate. Il mantenimento e la comprensione di queste informazioni sono una conseguenza logica, in quanto ciò che si intende è più facile da mantenere e quindi "memorizzare". Siamo continuamente alle prese con complessi processi di natura tecnologica, economica o politica che spesso non sono facili da comprendere a prima vista. L'infografica rende questi processi complessi visivamente accattivanti e quindi più semplici da capire.



Gli artisti che creano queste grafiche avevano bisogno di uno strumento che permettesse loro di lavorare velocemente ed in modo intuitivo per reagire rapidamente al diffondersi delle notizie e produrre velocemente degli ottimi risultati per le agenzie e i siti internet di informazione.



Questo è quello che il team della NewsLab fa ogni giorno. Matej Husek, CEO della studio di infografica di Praga, è certo che la necessità di visualizzare le informazioni aumenterà in modo significativo nei prossimi anni. Ha anche sottolienato che: “L'infografica non solo deve presentare il fatto correttamente, ma deve anche creare le immagini velocemente.” Pavel Kubes, direttore della produzione infografica, ha utilizzato il recente terremoto in Giappone come esempio: “Già dopo poche ore dal terremoto le varie agenzie ci hanno richiesto le infografiche. Non abbiamo la possibilità di sfruttare un piao di giorni per ottimizzare le nostre creazioni. Il risultato deve essere semplice, comprensibile e, soprattutto, disponibile.”

Appena si sono avute le prime notizie relative al terremoto in Giappone e al successivo tsunami che ha parzialmente distrutto la centrale nucleare di Fukujima l'11 Marzo 2011, la NewsLab si è subito messa all'opera con la procedura standard per la creazione di infografiche. Il team, composto da artisti 3D, programmatori e giornalisti è andato subito a lavoro. Hanno iniziato a condurre una ricerca approfondita riguardo alla centrale nucleare di Fukujima e a raccogliere più immagini possibili. Quattro/cinque ore di lavoro e già era stato completato un modello del guscio esterno della centrale ed era già stato scelto il punto di vista della camera. Allo stesso tempo, altri membri del team hanno creato un modello interno della centrale, il quale è stato utilizzato per mostrare come lavora una centrale nucleare. Tutte le scene sono state impostate in CINEMA 4D, e sono state renderizzate in meno di 30 minuti utilizzando il NET Rendering in sette stazioni di lavoro. Il materiale renderizzato è stato ottimizzato in After Effects e convertito in una presentazione Flash dal team di programaazione, che ha implementato gli script per rendere il filmato interattivo.



Fortunatamente, la creazione di infografiche per eventi tragici come il terremoto in Giappone rimangono un'eccezione e le scadenze non sono sempre così strette. Altri progetti che, ad esempio, illustrano delle procedure tecniche o la visualizzazione di prodotti futuri possono essere creati con molta meno pressione. Tuttavia, i metodi con cui vengono cercati i topic e creati i materiali non sono molto diversi dai metodi utilizzati per la presentazione di Fukujima.

“L'attività di creazione dell infografiche si è evoluta molto in questi ultimi anni”, ha dichiarato Matej Husek. “Quando abbiamo iniziato facevamo tutto con le grafiche vettore. Le grafiche 3D hanno modificato totalmente il nostro approccio e i nostri prodotti sono migliorati di molto. Oggi possiamo presentare cose che normalmente non vengono mostrate: perdite di petrolio sul Golfo del Messico, passeggiate spaziali o l'interno di un reattore nucleare. Questo è quello che il pubblico vuole vedere e quello che viene apprezzato del nostro lavoro."

LINK

Advertising

Condividi / Seleziona lingua
You can translate the content of this page by selecting a language in the select box.
Commenta
Copyright 2018 Matteo Sacco
Partita IVA 01973081209
Bologna,Italy

MAXON e CINEMA 4D appartengono a
MAXON Computer GmbH, MAXON Computer Inc.,
MAXON Computer Ltd., MAXON Computer Canada Inc.