Portale UFFICIALE CINEMA 4D Italia         

MENU

SubMenu & Filters

Corsi Maxon Cinema 4D R20
Bologna Aprile 2019
con Trainer Certificato

Zing

Art. 34 Pubblicato il 2011/11/26 da

Gli studenti di cinema design della Filmakademie Baden-Würtemberg (Germania) sono sempre alle prese con la registrazione di nuovi film. Essi stanno sempre più sfruttando le possibilità offerte dai produttori di software 3D per l'animazione per la creazione dei loro film e per liberare la loro fantasia.

Anche Cynthia Collins e Kyra Buschor hanno scelto questo percorso: hanno avuto quindi modo di quindi far correre liberamente la loro immaginazione senza essere limitate da budget ristretti.

L'idea per ZING! è nata prendendo spunto da un vecchio progetto che ruotava attorno ad un clown malvagio. In ZING!, il clown viene trasformato nalla reincarnazione della Morte (la Grande Falciatrice), la quale svolge il suo lavoro in una struttura simile ad una chiesa che contiene molte linee della vita. Le linee della vita sono a migliaia e sono disposte ed ordinate da una macchina. La Morte siede su una cattedra che sembra un mix tra un organo e un pianoforte, il quale presenta le foto di coloro a cui deve essere recisa la linea della vita. Non appena il pacco che contiene la linfa vitale di una persona si esaurisce, la Morte prende la sua linea della vita e la recide con una piccola falce. Creando proprio questo rumore, ZING!

Poi la macchina si muove e viene presentata un'altra immagine: quella di un gattino. La Morte trova la sua linea della vita e la recide. In seguito, la macchina produce l'immagine di una piccola bambina. Ma prima che la Grande Falciatrice possa svolgere il suo compito, sente suonare il campanello e decide di interrompere momentaneamente il suo lavoro e andare a vedere chi è alla porta. Quando apre la porta si trova davanti la bambina della foto, che lo guarda con occhi tristi e che ha portato con sé una foto - la foto di del gattino la cui linea della vita è appena stata recisa…



Quando Cynthia e Kyra hanno iniziato a realizzare questo progetto, Cynthia conosceva pochissimo CINEMA 4D e l'animazione. Kyra, invece, aveva invece già completato diversi film d'animazione. Con molta preparazione logica, delle strutture rigorose del progetto e con l'aiuto del software di pianificazione Shotgun, entrambi i registi hanno potuto mettersi all'opera. Hanno dovuto risolvere diversi problemi e sviluppare nuove tecniche nel corso della produzione per riuscire ad ottenere i risultati desiderati. La linea della vita che è appesa nella sala grande, ad esempio, è stata animata come se fosse un sipario, però si è dovuta tagliare in più parti. Questo problema è stato risolto dal direttore tecnico del progetto, Clemens Sielaff, utilizzando un'Espressione di XPresso, la quale prima ha attaccato le due parti della linea ad una Spline nascosta e poi le ha rilasciate in un momento preciso dell'animazione.



Un'altra sfida è stata quella di creare le linee appese al soffitto. Invece di creare singoli elementi, ognuno con la propria geometria, è stato ultilizzato il sistema Hair di CINEMA 4D, il quale ha permesso di ottenere l'aspetto desiderato senza rallentare le risorse del sistema.

Dopo aver progettato il design ed i personaggi ed aver pianificato la produzione, Buschor e Collins hanno lavorato febbrilmente per completare il progetto entro 16 settimane. E con l'aiuto dei compagni, la scadenza è stata rispettata. Zing!

FORUM
LINK

Advertising

Condividi / Seleziona lingua
You can translate the content of this page by selecting a language in the select box.
Commenta
Copyright 2018 Matteo Sacco
Partita IVA 01973081209
Bologna,Italy

MAXON e CINEMA 4D appartengono a
MAXON Computer GmbH, MAXON Computer Inc.,
MAXON Computer Ltd., MAXON Computer Canada Inc.